Svolgimento di una serie di simulazioni in modalità batch


Nei lavori di simulazione in materia di elettrodotti si possono presentare dei casi nei quali è sufficiente la delineazione di una sola isolinea verticale in una sezione della campata, o di una isolinea orizzontale ad una determinata altezza, e così via.
Altre volte, invece, ci si può trovare di fronte a dei casi in cui è necessario un lungo lavoro di simulazione.
Si pensi ad un elettrodotto costituito da varie decine di campate, per ognuna delle quali il nostro cliente ci chiede sia la delineazione di isovolumi, che la proiezione al terreno delle isolinee verticali (tanto per fare un esempio). In questo caso è necessario trascorre un tempo più o meno lungo (a seconda della risoluzione desiderata, della complessità della struttura e della potenza della nostra macchina) davanti al proprio calcolatore.
Questo tempo, nei casi più complessi, è impegnato per la maggior parte nell'attesa che il simulatore faccia il suo lavoro ed, in parte minore, nella impostazione dei parametri di calcolo.
Facendo seguito a richieste di utilizzatori, è stata introdotta la possibilità di effettuare sequenzialmente una serie di simulazioni (di qualsiasi numero) in modalità batch. Cosa vuol dire questo?
Vuol dire che, nel caso noi dovessimo fare 30 simulazioni, non è necessario effettuare la prima, aspettare i risultati e salvarli, impostare i nuovi parametri ed effettuare la seconda e così via, sino al raggiungimento delle 30 simulazioni richieste.
Ma è sufficiente fornire a SELF3d una lista con tutte le simulazioni da effettuare.
Grazie a questa modalità di calcolo batch, sarà poi SELF3D che si occuperà automaticamente di effettuare in sequenza tutte le simulazioni richieste e salvarne i risultati, senza la presenza dell'operatore. Quest'ultimo, quando si rimetterà davanti al suo calcolatore, troverà tutte le simulazioni effettuate ed i risultati salvati. In questo modo i tempi di impegno dell'utilizzatore sono solo quelli relativi all'impostazione dei parametri, essendo le varie simulazioni associate svolte in modalità batch da SELF3D.




La seguente finestra è quella deputata alla gestione delle simulazioni in modalità batch:


Figura 1: Finestra iniziale di simulazione batch




La colonna presenta a sinistra permette di scegliere il tipo di simulazione da effettuare. Con il tasto "Set Simulation Parameters" vengono inseriti i parametri associati nella lista centrale, pronti per essere modificati in base ai dati della propria situazione. Come di seguito esemplificato:


Figura 2: Finestra di simulazione batch con l'inserimento dei parametri di una simulazione




Con il tasto "Add Simulation to the Batch List" trasferiamo i nostri parametri della prima simulazione nella "Batch List", ottenendo la seguente figura:


Figura 3: Finestra di simulazione batch con una simulazione inserita nella lista batch




Il primo elemento nella nostra "batch list" è inserito. Per aggiungerne altri dobbiamo ripetere quanto fatto sinora. Ad esempio, volendo inserire nella nostra batch list una simulazione su una sequenza di piani verticali come secondo elemento, non si deve far altro che selezionare l'opzione "Vertical Sequence" nella lista di sinistra, settarne i parametri di simulazione nella lista centrale, ed, infine, aggiungere anche questa simulazione alla batch list. Alla fine otterremo una finestra come quella di seguito mostrata:


Figura 4: Finestra di simulazione batch con due simulazioni inserite nella lista batch



Vediamo che nella batch list, oltre alla simulazione su un piano orizzontale, è presente, in successione, quella su una sequenza di piani verticali appena inserita.
Si può continuare sino ad inserire tutte le simulazioni necessarie (non c'è un limite al numero delle simulazioni inseribili). Premendo il pulsante "Run Simulations in the Batch List", SELF3D avvierà sequenzialmente tutte le simulazioni presenti nella batch list. Inoltre i risultati verranno salvati nei files i cui nomi sono definiti dal campo "file sim ", presente nella tabella di inserimento parametri, e definiti per ogni simulazione.
Infine, SELF3D genererà per ogni simulazione un file RAW (col nome definito nel campo "file RAW" della tabella di cui sopra) associato alla simulazione stessa. In tal modo, alla fine del lavoro, non solo si hanno disponibili i risultati numerici e grafici delle simulazioni presenti nella batch list, ma si hanno anche i file RAW che permettono l'immediata trasposizione (grazie alle funzionalità di SELF3D) delle simulazioni in ambiente CAD/GIS/WEBGIS per la loro contestualizzazione geografica.